Category

To Be Woman

Essere Mamma, Mum's Life, To Be Woman

Mamma a 40 anni

Questi 40 anni sono per me un doppio “traguardo”.
Festeggio una tappa importante… e festeggio la “vita”!
Una vita così imprevedibile che sul più bello – in un periodo storico tra l’altro così “incerto” – sa ancora stupire e lasciare letteralmente di stucco.
Una nuova “vita” sta crescendo dentro di me e sta già stravolgendo ogni attimo, arricchendo la mia vita e la mia famiglia.

Emozione, felicità, entusiasmo, panico, insicurezza: chi più ne ha, più ne metta!
È tutt’altro che semplice esprimere a parole quello che succede “dentro” quando si aspetta: un via vai di emozioni anche contrastanti si sussegue senza tregua h24. La mente non smette di viaggiare: tanta agitazione ma allo stesso tempo una pace interiore quasi surreale.
Convivono questi e molti altri paradossi. E sempre più spesso mi chiedo come sia possibile sperimentare nero e bianco, luce e oscurità, felicità e paura nello stesso istante. Eppure…

Eppure la vita è un qualcosa di meraviglioso che ti porta a rivedere progetti, obiettivi e pensieri. In nome di qualcosa di più grande. In nome della vita, di una nuova “vita”.

Che fantastica storia la vita

Cercato… e da talmente tanto che ormai avevo stravolto i programmi per la mia vita – facendone altri importanti e spostando il focus su me stessa, lo studio, il lavoro...
E poi sul più bello… ecco che arriva!
Come un fulmine a ciel sereno, in sordina.
Quasi non volesse farsi scoprire.

Ben 2 test negativi in 2 mesi.
E 2 mesi passati a fare la qualunque a questa pancia che, gonfia e dura, non sentivo mia: e via di scollamenti, manipolazioni, lassativi, borsa dell’acqua bollente nel tentativo di sfiammare quello che credevo fosse il mio povero intestino già provato da disbiosi.
… Tutto questo ora mi fa sorridere: se sei sopravvissuta a tutto questo, sono certa sarai una piccola grande guerriera. E il mondo ha bisogno proprio di Donne così… oggi più che mai. 

Zero nausee, poca stanchezza. Insomma, niente che potesse farmi pensare a un qualcosa di diverso da un banale periodo di stress tra università, lavoro, casa e famiglia.

Poi dopo due mesi un seno troppo dolente mi ha convinto a fare il 3° test e… sorpresa!
Finalmente un nome a tutto questo malessere: una nuova vita dentro di me! Semplicemente e meravigliosamente questo. 

E io che riconducevo tutto allo stress… mai e poi mai avrei pensato di associare tutti questi sintomi ad una gravidanza!

La sorpresa è stata grande. Il panico pure.

Mai più sola

Una tempesta ormonale e il corpo che lentamente inizia a cambiare.
Pianti di gioia qua e là, senza un direttore d’orchestra a coordinare il tutto.

Realizzo che no, per la seconda volta non sarò più sola.
Non ci sarò più solo io presa dai miei mille obiettivi, passioni, impegni. Una creatura dipenderà da me, in tutto e per tutto. E questo un po’ mi spaventa, a tratti terrorizza… e tuttavia mi rende felice, al settimo cielo!

Mille pensieri si susseguono.

Mille pensieri e tuttavia una sicurezza: questa volta ho tutti gli strumenti per “fare ogni cosa al meglio”, sempre con il sorriso e l’entusiasmo che mi contraddistinguono.

Oggi ho tutte le carte in regola per essere una super mamma! Matura al punto giusto, con già un po’ di esperienza, e soprattutto… tanta voglia di tornare ad emozionarmi perché una nuova vita comincia e va accompagnata

Perché il futuro per un mondo davvero migliore dipende in grandissima parte da quello che riusciamo a insegnare e trasmettere ai nostri figli: valori, rispetto, amore.
Abbiamo una bella responsabilità…
Il futuro è nelle loro mani, tuttavia inizia proprio da noi: e questa sì è una bella sfida!

Una nuova vita e un nuovo futuro da costruire

Questo il mio traguardo più importante.
Questo il più bel regalo che la vita potesse farmi per i 40 anni.
Questo il percorso di crescita personale più entusiasmante e sfidante… che sicuramente mi porterà lontano…

E niente… davvero non esistono parole per esprimere la gioia che una nuova vita porta con sé… e di questo sono infinitamente grata.
Alla vita, a Dio, all’universo.

Perché i figli non sono un dono “scontato”, un qualcosa che ci è dovuto a tutti i costi.
Decidono loro quando e se arrivare a stravolgerci la vita.
Ed è un qualcosa di davvero meravigliosamente magico.

È una magia che sa di speranza e ottimismo.
Magia apprezzata ancora di più in questo periodo di Covid-19, dove tutte le  certezze sono state spazzate via dalla consapevolezza che siamo semplicemente essere umani.
Non siamo invincibili.
Siamo terribilmente fragili.

E forse se impariamo a comprendere i “limiti” della nostra natura umana… probabilmente impareremo anche a fare meglio.
Meglio di come abbiamo fatto sino ad ora.

 

Energy, Luna, To Be Woman

Chiarezza intuitiva: Luna Piena 8 Aprile 2020

La Luna Piena di Aprile ci invita a riflettere sull’importanza della “chiarezza intuitiva” che ci aiuta a sopravvivere e che penetra il nucleo delle cose nel presente.Read more

Interview, Lifestyle, To Be Woman

In natura non esistono scoiattoli obesi: intervista al Dottor Luca Speciani

Mai come ora essere in salute è una priorità: l’emergenza di questi mesi ci porta a riflettere sul valore di quello che scegliamo di mettere in tavola. Ogni giorno, tutti i giorni.

Luca Speciani, medico di segnale che ha scritto il libro Guida pratica alla dieta GIFT e all’alimentazione di segnale”, ci parla di come i “segnali biologici di salute” possono aiutarci a supportare correttamente il nostro sistema immunitario per far fronte a molte patologie, più o meno importanti.

Dottore, ci spiega cosa sono questi “segnali biologici di salute”?

Che si tratti di Coronavirus Covid-19 o di qualunque altro virus influenzale o invernale, i rimedi naturali che possono aiutarci a sconfiggerlo in tempi brevi sono molto simili.
Gli antibiotici non hanno alcuna utilità, se non nelle complicanze, e gli antivirali, oltre ad avere pesanti effetti collaterali, hanno dato spesso risultati alternanti.
Se poi si considera che molto spesso si “cede” alle lusinghe di un virus proprio perché ci si trova nelle condizioni psicofisiche che possono facilitarne l’insediamento – stanchezza, stress, alimentazione scorretta, sedentarietà, sovrappeso/sottopeso, basse difese immunitarie, depressione, uso e abuso di farmaci, sovraccarico tossine, età avanzata, comorbilità – risulta chiaro come la prevenzione debba basarsi anche su un lavoro causale, che rimuova i fattori predisponenti.
Una particolare attenzione va rivolta a coloro che fumano. Il fumo infatti rende inattive e disfunzionali le ciglia dell’epitelio ciliato che impediscono a batteri, virus ed altre particelle di accedere alla laringe (naso) e al polmone (trachea). Se serve un consiglio più importante di altri, forse anche di quello di lavarsi le mani di frequente, è proprio quello di non fumare.
 
Ecco dunque qualche regola igienico-nutrizionale per incominciare a volersi bene:
 
  1. Mangiare ogni giorno frutta e verdura fresche e biologiche
  2. Fare ogni giorno almeno mezz’ora di corsa/camminata all’aria aperta
  3. Non consumare cibi con zuccheri aggiunti o farine raffinate
  4. Evitare il cibo spazzatura!
  5. Non fumare
  6. Dormire a sufficienza
  7. Procurarsi ogni giorno tutte le calorie e le proteine necessarie
  8. Avere una vita sociale e familiare gratificante
  9. Combattere lo stress (che è un potente inibitore immunitario)
  10. Ridere spesso e non prendersi troppo sul serio
A queste è bene aggiungere le regole promosse dal Ministero della Salute e diramate dagli ordini provinciali relativamente al lavarsi le mani spesso e dopo ogni contatto, allo starnutire senza arrecare danno a chi ci sta vicino, all’evitare luoghi affollati in cui sia obbligatorio stare a stretto contatto con molti sconosciuti.
 

Leggendo il suo libro mi ha colpito una frase: “non esistono scoiattoli obesi”, che è poi la base della dieta Gift. Ci spiega i punti di forza di questo stile di vita?

Qualcuno ha mai visto uno scoiattolo obeso? Gli animali che vivono in natura non ingrassano mai: possono essere deperiti per carenza di cibo o in piena salute se correttamente nutriti, ma – anche in periodi di grande disponibilità alimentare – non accumulano mai grasso in eccesso. Gli unici animali grassi al mondo, oltre all’uomo, sono quelli a cui diamo da mangiare noi: il cane della zia, il gatto della nonna. Lo scoiattolo obeso del Morro Park la cui foto ha fatto qualche anno fa il giro del mondo è purtroppo nutrito dai tanti bimbi che lo frequentano con i loro cibi spazzatura: caramelle, dolcetti, patatine. La differenza tra una dieta valida e una che non lo è non sta nella quantità di cibo consumata, ma nella qualità dello stesso.
Un gran numero di nutrizionisti ritiene ancora ingenuamente che “una caloria sia sempre una caloria”, sottintendendo con ciò che se si mangia una caloria in più, questa inevitabilmente genererà ingrassamento. Purtroppo le cose non stanno così. Il fallimento delle diete ipocaloriche (in cui si perde peso perdendo soprattutto muscolo e si recupera poi tutto con gli interessi in tempi brevi) è sotto gli occhi di tutti. Ed è ora di dire basta a questa presa in giro.
Dieta Gift (dieta di segnale) basa i suoi effetti sulla regolazione ipotalamica verso l’accumulo o il consumo grazie allo stimolo naturale di molecole segnale. L’azione di queste molecole – leptina, resistina, visfatina, adiponectina – che rispondono in modo preciso a modifiche nello stile di vita, rende del tutto superato, perché scientificamente obsoleto, il calcolo delle calorie come sistema di dimagrimento. Qualunque regime alimentare che oggi ignori questi aspetti è destinato all’insuccesso o a successi solo temporanei o casuali. Più di 300 medici e circa 150 nutrizionisti applicano in Italia la DietaGIFT o la medicina di segnale.

Come lo stile Gift può aiutarci a supportare il sistema immunitario?

Alla base del metodo GIFT ci sono normocaloricità, normoproteicità e qualità degli alimenti. Detto questo se vogliamo stimolare il nostro sistema immunitario con integrazione naturale, i lavori scientifici disponibili ad oggi suggeriscono un apporto regolare o in acuto di:
 
  • Vit.C – un potente antivirale
  • Vit.D – antivirale e protettiva nelle infezioni respiratorie
  • Vit. A – dotata di un’importante capacità di risposta antivirale: una sua carenza riduce le naturali risposte anticorpali e impedisce alle cellule natural killer di esercitare la loro preziosa azione di pulizia
  • Zinco – efficace se preso nelle prime 24 ore di insorgenza di un raffreddamento
  • Rame – aiuta a prevenire la diffusione del virus influenzale
  • Manganese – blocca la capacità di replicazione del virus
  • Fermenti latticiLattobacilli e bifidobatteri proteggono l’intestino da batteri e virus patogeni grazie alle loro batteriocine naturali e all’occupazione di nicchie biologiche
  • Echinacea – un potente antivirale per le infezioni respiratorie virali
  • Eleuterococco – attività antivirale radice di eleuterococco
  • Astragalo – ha un’azione antinfiammatoria a livello dei bronchi e una documentata azione antivirale nell’adulto
  • Propoli – uso locale, disinfezione, spray orale, azione antinfluenzale
  • Olio tea treeMelaleucaalternifolia: inibisce la replicazione virale. Si usa spesso per sciacqui, gargarismi, o anche in gocce

È possibile combattere stanchezza e stress a tavola?

Una dieta di segnale apporta leptina all’ipotalamo, stimolandolo a secernere molecole in grado di fare meglio lavorare il surrene (organo produttore di cortisolo e adrenalina). Stanchezza, stress, esaurimento altro non sono che segni di abbattimento surrenale.
Una dieta normocalorica, normoproteica e di alta qualità non può che prevenire e curare stanchezza e stress, a livello centrale.
 
 

Quali sono le regole di base dello stile Gift…

Vediamo una per una le regole alimentari necessarie a mantenere efficace il segnale leptinico al cervello. Vedremo come la elegante complessità del nostro corpo non disdegni di utilizzare segnali cronobiologici (orario pasti), muscolari (masticazione), biochimici e ormonali per raggiungere i propri obiettivi.
 
  • Colazione: il primo prezioso segnale!
  • Corretto bilancio proteico
  • Controllo dell’insulina
  • Masticazione lenta
  • Abbondanza di fibra alimentare
  • Equilibrio ormonale – leptina e ipotalamo
  • Eliminazione cibi spazzatura – qualità del cibo
  • Attività fisica regolare e costante
  • Buon equilibrio psichico
  • Controllo infiammazione e Food sensitivities
  • Assenza di disbiosi intestinale – microbiota
 
L’insieme di questi accorgimenti, ciascuno dei quali richiederebbe una trattazione separata, consente di tornare in forma in salute, mangiando sano ma anche abbondante, eliminando solo grasso e acqua e non muscolo!



Luca Speciani
www.dietagift.it
www.medicinadisegnale.it
www.signalmedicineacademy.com
 
Medico chirurgo – OMCeO MB 3489
Dottore in Scienze Agrarie – Master in Nutrizione e Dietetica
 
Lifestyle, myLIFESTYLE, To Be Woman

Metabolismo, calorie e stile di vita: mantenere salute e forma fisica senza fatica

È possibile rimanere in forma senza far fatica, senza dover contare le calorie e senza vivere il cibo come fonte di stress? Ebbene sì!Ed è tutta una questione di metabolismo. Attraverso il metabolismo avvengono infatti degradazione e trasformazione chimica e fisica degli alimenti in molecole più semplici, assimilabili poi a livello cellulare. È un insieme di reazioni vitali che ci permette di trasformare il cibo in energia, in combustibile in grado di garantirci funzioni vitali come battito cardiaco, respirazione, sintesi di ormoni ed enzimi e il rinnovamento cellulare.Tutti abbiamo un metabolismo “basale” che dipende da diversi fattori e varia non solo in base a età e sesso, ma anche da asse metabolico, clima e corredo genetico.Siamo esseri meravigliosamente complessi e “unici! È possibile modificare ed “educare” un metabolismo “lento”? Certo!E non solo la quantità del cibo che ingeriamo influenza direttamente il metabolismo: anche – ovviamente! – la qualità gioca un…

CLICCA QUI

per continuare la lettura di questo articolo, abbonarti e accedere a tantissimi altri contenuti esclusivi! 
Sappiamo che tu vali e meriti solo il meglio.
Da qui la nostra scelta di dare un valore anche ai contenuti che ti offriamo.


Contribuisci a rendere Smazing sempre migliore, a meno di un caffè al mese.
Cosa aspetti?

oppure
accedi con le tue credenziali

Energy, Oroscopo, To Be Woman

Oroscopo 6 -12 aprile 2020

L’Oroscopo della prima settimana di aprile non prevede alcun significativo cambio di segno dei pianeti più veloci, a parte Mercurio che dal giorno 11 passa in Ariete lasciando un po’ meno lucidi i segni d’Acqua e rafforzando invece l’energia dei segni di Fuoco. Plutone, Giove e Urano sono sempre a protezione dei segni di Terra, mentre godono di una maggiore energia i segni d’Aria grazie all’influsso di Marte, Saturno e Venere. E tu di che segno sei? Scopri come va la tua settimana con l’Oroscopo SmazingRead more

Energy, Luna, To Be Woman

Ostruzione: Quarto di Luna Crescente del 1 Aprile

Il Quarto di Luna Crescente di questo 1 Aprile ha come simbolo l’“Ostruzione”, il cui valore consiste nel provocare analisi e rivalutazione dei valori che sono a beneficio dell’intera comunità.Read more

Energy, Human Design, To Be Woman

Il condizionamento dell’Ego: voler dimostrare il proprio valore

Essere spinti a voler dimostrare il proprio valore è il condizionamento primario del Centro dell’Ego aperto. Si è continuamente spinti a voler raggiungere obiettivi e a fare riferimento a ciò che si aspettano gli altri da noi per essere di conseguenza considerati meritevoli delle loro attenzioni. Read more

Energy, Oroscopo, To Be Woman

Oroscopo 30 Marzo – 5 Aprile 2020

L’Oroscopo di questa settimana preannuncia l’entrata di Marte in Acquario – 31 Marzo – e di Venere in Gemelli – 4 Aprile. È tempo di grandi cambiamenti!
Pertanto perdono un po’ di energia i segni di Terra, mentre continuano a rimanere a galla quelli di Fuoco. I segni d’Acqua rimangono stabili grazie a Mercurio e Nettuno nel segno, mentre quelli d’Aria prendono il volo!
E tu di che segno sei? Verifica con l’Oroscopo Smazing come si muovono le energie questa settimana;)Read more

Lifestyle, myLIFESTYLE, To Be Woman

Indice glicemico e carico glicemico

Si presta sempre più attenzione all’indice glicemico degli alimenti, e spesso si tralascia il carico glicemico. Tuttavia entrambi hanno a che fare con l’assorbimento degli zuccheri nel sangue e il rilascio di insulina: anche se hanno “parametri di misura” diversi, sono strettamente connessi tra loro.   Indice e carico glicemico: quali sono le differenze? Potremmo semplicisticamente considerarli come indicatori di qualità e quantità.     L’Indice glicemico (IG) infatti rappresenta la “qualità” di un alimento: è la capacità di modificare la concentrazione di glucosio dopo un pasto. Chiaro che minore è l’indice glicemico di un alimento, minore è la sua capacità di aumentare i livelli di glucosio nel sangue.   I valori dell’indice glicemico vengono calcolati in riferimento al glucosio, al quale viene assegnato un indice di riferimento IG uguale a 100.Si suddividono in alimenti: a basso IG (IG55) a medio IG (IG tra 56 e 69) ad alto IG…

CLICCA QUI

per continuare la lettura di questo articolo, abbonarti e accedere a tantissimi altri contenuti esclusivi! 
Sappiamo che tu vali e meriti solo il meglio.
Da qui la nostra scelta di dare un valore anche ai contenuti che ti offriamo.


Contribuisci a rendere Smazing sempre migliore, a meno di un caffè al mese.
Cosa aspetti?

oppure
accedi con le tue credenziali

Energy, Oroscopo, To Be Woman

Buon Compleanno Ariete

Buon Compleanno Ariete! Il Sole entra nella tua costellazione il 20 marzo e vi rimane fino al 20 aprile, pertanto aprile è il tuo mese. Sole, Venere, Marte e Mercurio sono in aspetto favorevole al tuo segno e si prospetta un periodo abbastanza positivo.Read more

Close