Food Therapy, Spunti in Cucina, To Be Good

Gennaio. Time to detox

Le feste sono terminate lasciandoci non solo i ricordi di giornate trascorse con famiglia e amici in serenità e allegria, ma anche qualche chiletto e tossina di troppo. 
Quindi ora dobbiamo correre ai ripari e, in questo, la natura 
ci offre tutto il necessario per il nostro programma detox, aiutando l’organismo a bruciare i grassi accumulati.

Come diceva Paracelso, la natura è la più grande farmacia che abbiamo a disposizione.

Dobbiamo ovviamente eliminare tutti i cibi raffinati industriali, le proteine animali e i grassi
Via libera, la mattina, a centrifughe evitando di utilizzare frutta con alto indice glicemico, favorendo invece le verdure verdi, le mele verdi, lo zenzero. 
Accompagnati magari da 3 noci o mandorle che danno la giusta dose di Omega 3. 

Poi continuate il vostro percorso alimentare utilizzando per zuppe e insalate le verdure detox come: tarassaco, cavolo riccio, broccoli, zucca, semi di chia, semi di zucca, carciofi, daikon e il cavolo cappuccio sia rosso che bianco. Con questi doni che la nature offre in questa stagione si possono preparare piatti gustosi e purificanti. 

Bandire: Alcolici, caffè, sigarette e cercate di dormire almeno 7/8 a notte. Cenate entro le 19,30 e, se il tempo lo consente, dopo cena fate una passeggiata. Se possedete come me un cane sarete obbligati a farlo e non potrete che averne beneficio. 

Non dimenticate che uno dei processi per eliminare le tossine è anche il movimento, basta un camminata a passo veloce della durata di 40/45 minuti per rimettere in moto il metabolismo ed eliminare i chiletti accumulati durante le abbuffate natalizie.

La sera, dopo cena, non fatevi mancare una tisana depurativa. Io uso da sempre quella di Bonomelli. 
L’effetto detox è garantito 

Seguitemi, nel prossimo post vi darò alcune gustosissime ricette detox. 

Siamo quello che mangiamo, non dimenticatelo mai.

Buon inizio anno a tutti voi e che la gioia non vi lasci mai.

Nadia

Nadia Giani – Bespoke chef & Tablesetting designer
Eleganza dipendente, designer per scelta, cuoca per caso.
Innamorata della vita, dell’eccellenza, dei viaggi e dell’arte.
Cibo come terapia per il corpo e per l’anima, e stile a tavola.
La mia cucina è proprio così: un viaggio raffinato, dove la coreografia della tavola ci delizia e ci accompagna nell’esplorazione del gusto.
Secondo il mio e vostro gusto.
Unico.