Il seno è sottoposto a numerosi cambiamenti in varie fasi della vita di una donna, sia dal punto di vista estetico che per le sue caratteristiche funzionali. Per prendersene cura al meglio bisogna conoscerne l’anatomia e le caratteristiche fisiologiche che ogni fase richiede e fare sempre i dovuti controlli.

Pieno ma non tondo, sceso ma non troppo, grosso non va più di moda, piatto non è femminile e anche l’era in cui il seno ideale doveva stare dentro ad una coppa di champagne è finita. Non esiste una forma ideale e il peso, l’età, il portamento, le abitudini alimentari e soprattutto il fattore ereditario influiscono sul seno.

Le fasi importanti che influiscono sulla trasformazione del seno sono:

  • Adolescenza
  • Gravidanza
  • Allattamento
  • Menopausa

Adottando le giuste attenzioni e cure in queste fasi si può prevenire il peggioramento estetico e funzionale dello stesso.

Adolescenza

Solitamente il seno comincia a crescere all’inizio della pubertà, quindi tra i 10 e i 13 anni.
La crescita del seno va poi avanti fino ai 18/ 19 anni, dato che varia da persona a persona. I primi controlli al seno i ginecologi e gli ecografi li consigliano intorno ai 25-30 anni e non in concomitanza con la prima gravidanza, come invece spesso accade.
Ricordiamoci che prendersi cura del proprio seno fin da subito e con costanza aiuta a prevenire tumori, infiammazioni e malattie di altro genere.

Gravidanza

Sin dall’inizio la gravidanza il seno cambia aspetto: aumenta di volume, la cute si tende e dal quinto mese in poi bisogna fare attenzione alle tante odiate smagliature rossastre che possono formarsi e sono dovute al rapido ingrossamento.
Per contrastare gli inestetismi come prima cosa bisogna star bene internamente: cosa vuol dire?
L’idratazione per la nostra pelle è la prima cosa che, associata ad un’alimentazione equilibrata e sana, aiuta a mantenere il tono e l’elasticità.
Indossare un reggiseno che sostiene il peso del nostro seno combatte la forza di gravità.
Detergere e idratare il seno con delicatezza e costanza con prodotti naturali serve per aiutare l’elasticità e la resistenza delle fibre della cute .

Allattamento

In questa fase la mammella arriva ad essere al suo massimo splendore, rotondo e pieno come non l’abbiamo mai visto, pronto per svolgere la sua funzione principale.
Il nostro seno è appesantito dal latte e quindi è bene acquistare dei reggiseni appositi con un buon sostegno – e soprattutto pratici per nutrire il bambino. È molto importante anche il capezzolo, che diventa molto più sensibile in questo periodo.
Mantenere accuratamente pulito e asciutto il seno tra una poppata e l’altra contribuisce ad evitare la formazione di ragadi e di infezioni.

Menopausa

In questo periodo delicato la donna tende ad ingrassare e quindi ad aumentare il seno di volume.
I tessuti si rilassano, le ghiandole preposte alla produzione del latte cessano la propria attività e aumenta invece la parte adiposa. Contrariamente a quanto si pensa, durante la menopausa possiamo ancora avvertire bruciori, piccoli fastidi e una sensazione di gonfiore.
È importantissimo fare le mammografie gratuite offerte alle donne dai 50 ai 69 anni in quanto il rischio di ammalarsi sale con l’aumento dell’età.

Ci sono altri fattori che influiscono sul cambiamento estetico:

  • Sbalzi di peso repentini
  • Terapie ormonali
  • Esposizione al sole
  • Malattie gravi
  • Postura scorretta

Prevenire è meglio che curare

L’autopalpazione può essere definita come il primo controllo che  serve ad individuare cambiamenti del seno, – compresa la scoperta di eventuali piccoli noduli.
Andrebbe fatta regolarmente ogni mese, nel primo giorno in cui cessano le mestruazioni.
Davanti allo specchio, si sollevano le braccia, si osserva la forma  per notare eventuali cambiamenti dalla volta precedente, dopodiché con la mano opposta al seno si inizia ad effettuare una delicata palpazione: deve essere movimento circolare della mano, e bisogna andare a premere leggermente in ogni parte della mammella.
Qualora si dovesse sentire qualcosa di strano o diverso dal solito, bisogna rivolgersi al medico per una consulenza il prima possibile tenendo ben presente che a volte possono essere solo ghiandole infiammate – e quindi procurare paure inutili.

Prendiamoci cura del nostro seno: conoscerlo è il primo passo!

Ivj

Ivj Ann – Personal Trainer e Istruttrice funzionale
Dinamica, testarda, curiosa e indipendente.
Amo viaggiare con mio figlio e scoprire insieme a lui luoghi e culture diversi.
Lo sport mi ha mostrato che non esistono sconfitte, ma solo occasioni per migliorarsi e che non c’è nessun obbiettivo che non si possa raggiungere con passione e duro lavoro.