Latte d’asina: potentissimo alleato contro virus e batteri. La stagione fredda è giunta ed ecco affacciarsi i vari ceppi influenzali.

Mi chiedevo quale prodotto meritasse, quest’anno, attenzione e devozione, convinta di aver provato tutto… o quasi.

E invece no, questa meraviglia naturale non l’avevo ancora incontrata lungo le mie ricerche e sperimentazioni!

Ma, onestamente, sta contribuendo a mantenere alte le difese del mio organismo, in questi mesi per me frenetici durante i quali non ho il tempo di adottare quei piccoli accorgimenti che aiutano a tener lontani i malanni stagionali.

Perché me ne sono innamorata?

Molto simile al latte materno, il latte d’asina ha un sapore dolce grazie ad un alto contenuto di lattosio. È sconsigliato dunque a chi è intollerante e a coloro che devono porre attenzione alla glicemia, trattandosi di uno zucchero. Favorisce l’assorbimento del calcio e agisce sul sistema immunitario grazie alla lattoferrina, una glicoproteina ad azione antimicrobica, incisiva soprattutto per quanto riguarda i problemi alle vie respiratorie ed al tratto gastroenterico.

Questo pregiato latte, tra l’altro, è ricco di Omega 3 in virtù del quale tiene sotto controllo il colesterolo.

Fa bene davvero a ogni età, parola di mamma!

Commercializzato da diverse ditte, io ho preferito Odelfe, linea Berrier, ma son certa che esistano alternative meno costose e sempre di buona qualità.

Insomma, se come me siete un po’ delicate e cercate un integratore leggero ma efficace per affrontare le giornate più fredde, vi invito a provarlo… sono certa sarà amore!

Consigliato al 101%!