Se i soliti decori natalizi ti annoiano a morte e sogni un Natale d’altri tempi, qui puoi trovare il mood che stai cercando. Ovviamente in chiave Smazing!

Natale è alle porte e con il suo arrivo tornano alla mente ricordi di bambina.
Il profumo rassicurante dei biscotti al panpepato preparati da mia nonna, l’odore inebriante del pino mentre decoravo l’albero di Natale, la gioiosa attesa nelle settimane di Avvento…

Tutte queste emozioni tendono ad affievolirsi con il passare del tempo.
Quando si diventa adulti ci si carica di ritmi frenetici e responsabilità e non si gustano più le piccole cose

Concediti un attimo per ritrovare te stesso e la dolce emozione di vivere l’attesa.
Ritrova alcuni oggetti dal sapore vintage capaci di farti fare un tuffo nel passato.
Riassapora la gioia dei tempi in cui Natale non era solo uno scambio di doni ma qualcosa di più profondo.

Quello che ti propongo è una caccia al tesoro, un giro di ricognizione in qualche mercatino di bric-à-brac o la ricerca di qualche scatolone dimenticato in soffitta, per trovare quei decori natalizi che ti facciano tornare indietro nel tempo.

Oggetti antichi si trasformano in decori natalizi

Ecco che delle vecchie sofisticate palline dall’anima retrò diventano addobbi preziosi. Puoi custodirle sotto una campana di vetro sopra il mobile più importante del salotto.

Ninnoli, santini e porta pasticche dei primi del ‘900 appesi a parete, poggiati ad una consolle e posizionati a triangolo possono dare vita ad un originalissimo albero di Natale.

Fronde e rami secchi addobbati con semplicità diventano ornamenti perfetti per chi è attento alla natura.

Vecchie scatole di latta, un tempo piene di biscotti e cioccolatini, o pentole della nonna in alluminio possono diventare degli ottimi contenitori per ospitare profumati rami di pino.

Una scaletta da pittore, qualche filo di luci, una luna di legno possono diventare un nostalgico e particolare albero natalizio.

Ma nulla è più bello che ritrovare una vecchia, dimenticata scatola di angeli di legno regalatami dalla nonna quando ero ancora una bambina.

Photo credits: Pinterest