Le piante aromatiche aromatiche più diffuse sono quelle utilizzate in cucina: ecco l’elenco di quelle che proprio non possono mancare, specialmente nel nostro regime alimentare.

Piante aromatiche

1) Basilico

Il suo profumo è inconfondibile e fa subito pensare alla bella stagione, soprattutto se utilizzato in cucina.

È una pianta erbacea annuale che ama il clima mite: il caldo afoso e le forti gelate sono i suoi nemici più acerrimi.
Ha bisogno di molto sole – l’ideale sarebbe un’esposizione giornaliera di un minimo di sei ore – e di essere innaffiato con costanza (meglio la mattina presto, prima che sorga il sole).

Per coltivare il basilico non ti servono grandi spazi, un balcone esposto a sud è l’ideale e la comodità di coglierne le foglioline fresche ogni volta che vorrai ti darà molta soddisfazione.

2) Rosmarino

Tra le piante aromatiche è una delle più resistenti, predilige terreni secchi e sabbiosi e teme i ristagni d’acqua che possono far marcire le sue radici.

È una pianta mediterranea, come il basilico, perciò ha bisogno di molto sole d’estate e di protezione d’inverno.

Se la pianti in giardino in uno spazio piuttosto ampio puoi farla crescere liberamente fino a farla diventare una vera e propria siepe decorativa, se invece preferisci tenerla in un vaso da balcone, dovrai potarla all’occorrenza o meglio ancora, utilizzarla spesso in cucina!
Ottimo per insaporire i nostri piatti in fase di cottura, o per le tisane drenanti home made.

3) Prezzemolo

Presente nella maggior parte delle ricette della tradizione mediterranea è una pianta aromatica che non può mancare nelle case delle cuoche più attente.

Il prezzemolo si presta molto bene alla coltivazione in balcone in quanto raramente supera i 50 cm di altezza. 
Necessita però di un vaso di una certa profondità – 30 cm circa – da riempire con terriccio misto a torba e che va tenuto sempre umido ma ben drenato. 
È una pianta che ama la penombra e i climi temperati, quindi occhio agli sbalzi termici tipici dei cambi di stagione!

La raccolta è possibile tutto l’anno e una volta reciso getta di nuovo.

4) Salvia

La salvia è un’altra pianta aromatica tipica dei paesi mediterranei che attecchisce bene in un terreno sabbioso con una buona esposizione solare. Sopporta il freddo ma non le gelate e il ristagno di umidità che rischiano di farla ammalare.

Come la maggior parte delle piante aromatiche si presta molto bene alla coltivazione in vaso, se invece preferisci coltivarla in giardino calcola che può raggiungere i 70 cm di altezza e che tende ad assumere la forma di un cespuglio.

5) Origano

L’origano è una pianta aromatica perenne che può essere raccolta tutto l’anno.
Ama il clima mite e i terreni calcarei, cresce bene nei posti più soleggiati e non ha bisogno di molta acqua. Ti consiglio di irrigarla solo quando il terreno è completamente asciutto.

Coltivare l’origano in vaso sul balcone è facilissimo e non richiede particolari attenzioni: è una pianta che spesso viene piantata come decorazione nei giardini con zone rocciose. 

Come vedi è molto semplice riuscire a coltivare queste piante aromatiche, anche se non sei esattamente dotata di pollice verde;)

Giorgia