Bael è il frutto della pianta Aegle marmelos, considerato sacro dalla religione Hindu ed è intimamente legato a Shiva – che rappresenta la forza distruttrice intesa come potente principio purificatore – e al suo culto, tanto da essere considerato una manifestazione terrena del Dio. Ha innumerevoli proprietà, che vale la pena di conoscere.

Paolo Boletti, fondatore di Qi Life System, ci ha illustrato le mille virtù di questo frutto sacro.

Aegle marmelos e il frutto Bael

Chiamata in inglese bengal quince – cotogna del Bengala – e in thailandese Ton Matum, è una pianta di circa 10 metri appartenente alla famiglia delle Rutaceae, specie nativa dell’India del nord, si è diffusa successivamente in Sri Lanka, Pakistan, Nepal, Bangladesh, Thailandia, Myanmar, Filippine, Indonesia.
È estremamente resistente – difatti ha fama di vivere dove tutti gli altri alberi soccombono – ed è capace di crescere in ambienti desertici o pluviali, con climi che possono andare da temperature oltre i 40° fino a diversi gradi sotto zero. Molto tollerante con differenti livelli di pH del suolo, ha un frutto dalle molteplici proprietà, che qui in Occidente sottovalutiamo.

Il suo frutto è il bael – luk matum in thailandese, bilva in sanscrito, wood apple o stone apple in inglese. Una sfera dall’esocarpo legnoso e duro che assume solitamente colorazioni verdi quando il frutto non è ancora pienamente maturo, mentre con l’avvicinarsi del periodo di consumo si trasforma in un intenso giallo, con striature ambrate.
L’esocarpo va aperto in due con l’aiuto di un attrezzo come un martello, oppure sbattendolo su una superficie dura. La polpa interna è di un intenso arancione: morbida e quasi gelatinosa, presenta un sapore che ricorda fortemente gli agrumi, dal pompelmo al lime, ma anche una ben più esotica papaia.
La polpa può essere consumata direttamente o essere impiegata come aromatizzante in numerose ricette, sia dolci che salate. Il bael viene fatto anche essiccare in fette, consumate poi nel tempo come snack o come accompagnamento delle bevande.

Proprietà

100 grammi di Bael contengono:

  • 137 calorie
  • 1 mg di sodio
  • 1 mg di potassio
  • 32 g di carboidrati
  • 3 g di fibre
  • 28 g di zucchero
  • 2 g di proteine

Il frutto contiene proteine, grassi, molta fibra alimentare, vitamine del gruppo B, le vitamine A ed E – che presentano un effetto antiossidante ideale per il contrasto dei radicali liberi e i naturali processi d’invecchiamento cellulare. Inoltre contiene la vitamina C, nota per le sue capacità di rinforzare il sistema immunitario, minerali quali rame, potassio, ferro, calcio e fosforo. Può essere di grande aiuto per l’apparato digerente, aiutando soprattutto in caso di costipazione, diarrea, dissenteria e ulcera.
Purifica il sangue ed elimina le tossine.
E’ considerato rienergizzante, remineralizzante, antimicrobico e antimicotico.

Con l’olio estratto dal frutto si curano tradizionalmente i mal d’orecchi. Le foglie della pianta di Bael contribuiscono ad evitare raffreddori cronici o ricorrenti e i disturbi respiratori correlati. Aiutano anche a curare il mal di gola e a trattare la tosse cronica.
È un antidiabetico efficace, poiché tronco e rami contengono principi attivi che agiscono in modo simile all’insulina.

Come preparare la bevanda

Per preparare la bevanda a base di Bael ci sono due metodi, scegliete quello che preferite!

Metodo 1


Far bollire l’acqua, e lavare poi con l’acqua bollente lavare 1-2 fette di Bael.
Lasciare le fette di Bael in infusione in 300 ml d’acqua bollente per 3-5 minuti.
Le fette di Bael possono essere riutilizzate 3-4 volte ma non devono essere usate più di un giorno.

 

Metodo 2

Lavare 5-8 fette di Bael e far bollire l’acqua insieme alle fette di Bael. Una volta che l’acqua ha bollito lasciare le fette di Bael in infusione per altri 3-5 minuti. Filtrare la bevanda.

Controindicazioni

Un eccessivo consumo può essere causa di disagi gastrointestinali, come dolori e produzione di gas. Le resine contenute nel frutto possono essere agenti allergizzanti nelle persone predisposte a questo tipo di disagi e possono irritare gola e cavo orale.

Verificarne quindi sempre la tolleranza!

 

***Se volete anche voi provare questo frutto dalle innumerevoli virtù, potete trovarlo presso lo studio Medico Fiorentin (contatto diretto +39 342 562 8867)