Oggi cuciniamo un pesce molto gustoso: l’orata. E’ sempre opportuno scegliere il pescato del mediterraneo – e non il pesce d’allevamento – se volete sentire i veri sapori del nostro mare;)

Il nostro mare ci offre una quantità incredibile di pesce: personalmente non acquisto mai pesce d’allevamento, preferisco andare dal mio pescivendolo o, visto che vivo al mare, direttamente dai pescatori. Il sapore è completamente diverso, ve lo assicuro!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 Orata da circa 1,5 kg
  • 700gr di patate
  • 300gr di pomodori Pachino
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 mazzetto di timo 
  • sale e pepe qb
  • olio Evo qb

Orata del Mediterraneo

Procedimento

Preriscaldare il forno ventilato a 180°. Sbucciare le patate e affettarle con la mandolina in modo da ottenere fette dello stesso spessore. Sistemare le patate in modo uniforme su una placca da forno, salarle e ungerle di olio Evo. Mettere in forno per circa 7 minuti.

Ora pulire il pesce. Io lo faccio fare dal mio pescivendolo, così devo solo passarlo sotto l’acqua corrente e tamponarlo prima di iniziare la preparazione.

Inserire nella  pancia dell’orata il mazzetto di timo e un pochino di sale. Spolverare di sale anche la parte esterna dell’orata. Tirare fuori  dal forno la placca con le patate e adagiarvi sopra il pesce. Tagliare a metà i pomodorini Pachino, spargerli sopra le patate, spolverarli di sale.

Ora spargere il bicchiere di vino di bianco sul composto, dare ancora un giro di olio evo e infornare per circa 30 minuti.

Procedere ora con l’impiattamento dell’orata: porterete in tavola tutto il profumo del mare!