Anche il momento del gioco deve seguire delle regole, poche e semplici, ma utili per permettere al nostro amico a quattro zampe di sfogarsi e divertirsi rafforzando il rapporto con il proprio umano.

I giochi con il cucciolo, imparare giocando

Si sa, i cuccioli nei momenti di gioco e maggior frenesia tendono a far sentire i loro dentini appuntiti, lo fanno perchè è così che giocavano con i loro fratellini, rincorrendosi e mordendosi leggermente simulando la caccia alla preda, anche scambiandosi i ruoli. Nel momento in cui partiva un “cai!” più acuto capivano che erano andati troppo oltre, o anche quando la mamma o il papà reagivano ad un morsetto troppo vigoroso con una ringhiata, il cucciolo imparava la lezione.

Ma noi umani come glielo spieghiamo a un cucciolo che non si gioca mordicchiando chi ha davanti? Ebbene questa è proprio una delle cose su cui è bene intervenire subito. Non sottovalutate la cosa lasciandolo fare pensando (sperando) che una volta adulto smetterà di considerare che mordicchiare le mani o i piedi sia un gioco. Crescerà pensando che non ci sia nulla di sbagliato e che voi lo accettate. Un cane adulto che gioca mordendo le mani non sarà più tanto simpatico, credo sia superfluo spiegare anche il perchè!

Per distoglierlo da questa abitudine togliete le mani e andate in passività rimanendo fermi immobili, questo dovrebbe essere sufficiente. Se così non fosse cambiate stanza per qualche minuto e poi tornate a giocare con lui nel modo corretto facendo tira e molla con un vecchio asciugamano. che avrete preso apposta per lui. Vanno benissimo corde, palline da tennis e gli amati squeak, considerati questi ultimi giochi interattivi in quanto rispondono all’attività del cane con il suono.

cuccioli che giocano

Il vostro cucciolo avrà gli stimoli giusti e sarà anche più al sicuro se concentra la sua attenzione su giochi pensati appositamente per lui, resistenti, durevoli e sicuri, piuttosto che su mobili e suppellettili che rischiano di venire inghiottiti mettendo in pericolo la sua salute.

Giochiamo con la corda

La corda è senza dubbio al top tra i giochi preferiti dei cani. Ai padroni piace per la sicurezza e la durabilità, in quanto il rischio di finire in mille pezzettini, come accade ai giocattoli di gomma masticati e mangiati da Fido ai danni della sua salute, è pressoché nullo. Di solito le corde giocattolo per cani sono realizzate con materiali naturali come la juta o il cotone, sono ottime anche perchè sono delicate sui denti, soprattutto per i cuccioli, e prive di componenti chimici.

cani giocano con la corda

Le corde sono senza dubbio il gioco ideale se il vostro migliore amico è una letale macchina distruttiva! Quando giocate insieme evitate di strattonare la corda verso di voi o verso l’alto, rischiate di sforzare il vostro cane con una presa scomoda per lui e di fargli male. Tirate piuttosto la corda verso il basso, simulando i movimenti che farebbe se giocasse con un altro cane, e quindi divertendosi di più! Nel frattempo voi però non state impalati, indietreggiate a grandi passi a zig zag, sempre tenendo bassa la corda. Alla fine il vostro cane si divertirà come un matto mentre voi penserete seriamente di abbandonare la palestra per giocare di più con lui, a leggerlo infatti non sembra, ma è un’ottima attività aerobica per noi bipedi (squat e braccia).

Giochiamo al riporto!

Chi non ha mai avuto cani può pensare che il riporto sia il gioco più facile e spontaneo da fare tra cane e umano. Ingenui. Il gioco del riporto, quando funziona, è frutto di tanta pazienza e altrettanti tentativi. Se si ricorre alla tecnica giusta però sì che diventa un gioco da ragazzi! Ecco il segreto: nella fase di apprendimento bisogna usare due giocattoli.

Quando vogliamo insegnare qualcosa al cane è fondamentale mantenere alta la sua soglia dell’attenzione, e quale modo migliore di un bel giocattolo? Non il cibo, se è ciò a cui avete pensato. Il cibo infatti è il premio, quindi si da alla fine, o appena ha fatto giusto così sarà più facile per lui associare il premio a una determinata azione. Lanciate il primo giocattolo al cane, quando l’avrà preso vorrà tenerselo per giocarci e sfogarsi, infatti appena vi sentirà chiamarlo per riportare la pallina, probabilmente penserà: “Hey l’ho preso, perchè dovrei riportarlo a te?” Semplice, perchè con voi avete un altro giocattolo super fantastico!

Ovviamente dovrete usare giochi che adora, per cui letteralmente impazzisce. Se per lui non ne vale la pena, non tornerà mai indietro con il giocattolo che gli avete lanciato se non avete un’altra valida alternativa da fargli rincorrere. Correrà verso di voi con il primo giocattolo che gli avevate lanciato, quando è arrivato mostrategli l’altro per attirare la sua attenzione su quest’ultimo. Appena molla quello che ha in bocca lanciategli quello nuovo, appunto, e riprendete subito quello che ha lasciato cadere. E così via, finché non diventerà la regola tornare da voi di corsa e mollare il giocattolo per ricominciare subito a giocare.

Giochi educativi

Esistono in commercio molti giochi pensati per stimolare il fiuto e l’intelligenza dei cani. Si trovano ad esempio palline forate dentro le quali mettere dei bocconcini che il nostro amico dovrà far uscire (senza farla a pezzi) per riuscire a mangiarli. In questo modo si sentirà gratificato ogni qual volta riuscirà a ottenere il premio e sarà impegnato in un’attività educativa che allena il fiuto e l’intelligenza. Questo era solo un esempio, ma ce ne sono davvero tanti tra cui scegliere. 

A questo punto non mi resta che auguravi buon divertimento! 

Elisabetta

Elisabetta Pometto – Scrittrice
Entusiasta della tecnologia, amante della natura e degli animali.
In tasca una laurea magistrale in Sociologia, nel cassetto ancora tanti sogni da realizzare.