Oggi proviamo a conoscere meglio e ad imparare a modificare la paura/ansia, che come tutte le altre emozioni non è “negativa” in sé, in quanto ha scopi e utilità importantissime per la sopravvivenza dell’individuo e della specie, ma che può diventare poco utile e “dannosa” se non fa bene il suo lavoro. Un esempio? Se si attiva troppo spesso, se non differenzia i motivi per cui si attiva, se ci mette troppo tempo a disattivarsi. Emozione che ci protegge La paura/ansia è come il nostro campanello d’allarme: “suona” quando temiamo qualcosa perché lo vediamo come minaccioso e pericoloso e fa sì che il corpo si prepari alla “fight or flight reaction” (attacco o fuga). È quindi utile averla: ai bambini, ad esempio, insegniamo ad avere delle paure. La paura ci protegge perché ci fa preparare ad affrontare un pericolo o a scappare da una minaccia: è come un genitore protettivo…

CLICCA QUI

per continuare la lettura di questo articolo, abbonarti e accedere a tantissimi altri contenuti esclusivi! 
Sappiamo che tu vali e meriti solo il meglio.
Da qui la nostra scelta di dare un valore anche ai contenuti che ti offriamo.


Contribuisci a rendere Smazing sempre migliore, a meno di un caffè al mese.
Cosa aspetti?

oppure
accedi con le tue credenziali