Appassionate ed emotive, contraddittorie e determinate: che belle le donne di Almodóvar, il regista del cult-movie Donne sull’orlo di una crisi di nervi e Presidente di giuria per la 70esima edizione del Festival di Cannes, al via il 17 maggio. Il regista delle donne “Sì, le donne sono più forti di noi. Loro affrontano i propri problemi in maniera più diretta, e per questa ragione è molto più spettacolare parlare di loro.” Sono figure complesse, le donne di Almodóvar: sono madri, mogli, amanti, prostitute e transessuali.  Difficile non riconoscersi in uno di questi ritratti: libere e intense, contraddittorie e istintive, energiche e volitive, ciascuna alle prese con la propria battaglia.  Pochi registi sono riusciti a rappresentare con tanta autenticità l’universo femminile. Questo anche grazie alla scelta di “chicas” come Penelope Cruz e Victoria Abril, Carmen Maura a Marisa Paredes, Cecilia Roth e Rossy De Palma. Almodóvar ci racconta la vita senza aver paura di dare scandalo e ci mostra quanto grottesco e paradossale il…

CLICCA QUI

per continuare la lettura di questo articolo, abbonarti e accedere a tantissimi altri contenuti esclusivi! 
Sappiamo che tu vali e meriti solo il meglio.
Da qui la nostra scelta di dare un valore anche ai contenuti che ti offriamo.


Contribuisci a rendere Smazing sempre migliore, a meno di un caffè al mese.
Cosa aspetti?

oppure
accedi con le tue credenziali