I Push up  sono esercizi molto importanti e di notevole efficacia; possono essere eseguiti senza alcun attrezzo. Non occorre molto spazio e si possono quindi fare comodamente a casa e da tutti.

Il push up è un esercizio a corpo libero da tempo utilizzato per il potenziamento degli arti superiori.

A differenza di quanto possa sembrare, questo esercizio non interessa solo gli arti superiori, ma interessa quasi tutta la muscolatura del corpo.

Infatti se da una parte gli arti superiori lavorano in maniera dinamica (principalmente i muscoli delle braccia, delle spalle e del petto ed in maniera minore quelli del dorso e degli avambracci), vi sono altri muscoli che invece lavorano da stabilizzatori e dunque vengono attivati in maniera isometrica (statica).

Esecuzione corretta

L’esecuzione corretta dei push up o piegamenti è con le mani poggiate a terra – ad una larghezza leggermente superiore a quella delle spalle.

Gli arti inferiori sono leggermente divaricati e i piedi sono poggiati a terra (la variante per chi è alle prime armi è con l’appoggio delle ginocchia anziché sui piedi).

Nel frattempo il tronco, la nuca e il bacino restano sulla stessa linea, con lo sguardo rivolto verso il pavimento.

Il corpo deve sollevarsi da terra contando solamente sulla spinta delle braccia, senza permettere alla schiena di inclinarsi.

 

Gli errori da evitare

E’ di prioritaria importanza seguire le curve che compongono la spina dorsale e proprio per questo è bene che il soggetto sia allenato in egual misura sia nella parte superiore del corpo che in quella inferiore.

In caso contrario, l’errore che si va a commettere è quello di inarcare la schiena verso l’alto (frequente quando i muscoli dell’anca e delle vertebre sono ipotoniche e fuori forma) oppure quello di tenere il bacino troppo in basso (in quel caso molto probabilmente è la muscolatura addominale ad essere poco sviluppata).

Insomma, il push up in sé è un esercizio molto semplice che permette di raggiungere buoni risultati senza ricorrere a grosse attrezzature.

Non deve mai però essere sottovalutata l’importanza dei cosiddetti muscoli stabilizzatori.

 

Ivj

Ivj Ann – Personal Trainer e Istruttrice funzionale
Dinamica, testarda, curiosa e indipendente.
Amo viaggiare con mio figlio e scoprire insieme a lui luoghi e culture diversi.
Lo sport mi ha mostrato che non esistono sconfitte, ma solo occasioni per migliorarsi e che non c’è nessun obbiettivo che non si possa raggiungere con passione e duro lavoro.