Già lo sappiamo che qualsiasi tipo di attività fisica fa bene al nostro corpo e al nostro spirito.
Oggi vi parlo però della corsa, perché la primavera è proprio il momento ideale per iniziare! Quest’attività è libera da impostazioni orarie, non necessità né di iscrizioni a palestre né di attrezzature particolarmente complesse.

Cosa fare prima di cominciare

Come tutte le attività, prima di iniziare a correre bisogna consultare il proprio medico per vedere se il nostro corpo ha tutti i parametri in ordine per praticarla.

Bisogna iniziare sempre in maniera graduale: per prima cosa io consiglio di acquistare un buon paio di scarpe da corsa in un negozio sportivo – possibilmente dove nel reparto dedicato fanno il “test del piede”.

Di che cosa si tratta? Si tratta di avere le indicazioni da un commesso specializzato che vi farà un paio di domande su quanto correte, se avete problemi a ginocchia, caviglie, anche, da quanto tempo correte, dove volete correre, se portate plantari… insomma un’indagine per avere il quadro completo della vostra persona.

Poi vi misurerà il piede e guarderà la postura, vi darà da indossare un calzino tecnico e delle scarpe e vi farà salire su un Tapis Roulant per una prova nella quale verrà monitorato il vostro stile di corsa al fine di indicarvi le scarpe più adatte.

Programma di allenamento

Prima di cominciare a correre è fondamentale riscaldare i muscoli – per evitare contratture o complicazioni più gravi – con degli esercizi di stretching che predispongano i muscoli allo stress che subiranno durante la seduta di corsa.
Al termine ripetere è bene gli esercizi in modo da preparare i muscoli al riposo e al recupero.

La prima cosa da fare è decidere quante sedute di corsa programmare in una settimana, assumendosi l’impegno di non saltarne nessuna. L’ideale sarebbe tre, cercando di alternare i giorni e non concentrare le sessioni in giorni vicini.

Nella prima settimana è consigliabile alternare 5 minuti di camminata sostenuta a 1 di corsa, ripetendo l’esercizio fino al raggiungimento dei 35 minuti.
Con l’andare delle settimane, diminuite i minuti di camminata aumentando quelli di corsa fino a quando non riuscirete a correre ininterrottamente per tutto il tempo dell’allenamento.

Il giusto ritmo è molto semplice: dovreste avere il fiato anche per parlare!

I benefici della corsa

  • Tonifica muscoli cosce, gambe, glutei
  • Migliora l’efficienza cardiaca e circolatoria
  • Ti libera dalle tensioni
  • Fa bruciare tante calorie
  • Stimola il buon umore
  • Migliora l’agilità e la coordinazione
  • Riduce rapidamente e naturalmente i sintomi della depressione
  • Migliora la qualità del sonno

 

E molto altro… provare per credere!!