Il Pilates è un’eccezionale metodologia di educazione fisica, una meravigliosa disciplina. E ora vi spiego il perché.

Perché fare Pilates

Grazie al Pilates il corpo si irrobustisce la mente si rinfresca: è un modo meraviglioso, armonioso per far lavorare il nostro corpo. Questo penso dell’allenamento Pilates: ci manteniamo in forma, tonifichiamo, allunghiamo i nostro muscoli, modelliamo le gambe e i glutei, la vita si restringe.

E vi assicuro che questo non è poco!

Il corpo rinvigorisce dall’interno. Sveglia, attiva, porta ossigenazione alla circolazione attraverso 5 semplici principi.

I 5 principi del Pilates e il loro perchè

La Fluidità

Rappresenta la sequenza ottimale di coordinazione e tempismo fra reclutamento muscolare e respirazione.
Non va interrotta, ci deve essere continuazione quindi integrazione. Le fasce hanno bisogno di calma e di tempo.
La fluidità crea circolazione, ossigeno: andiamo ad aprire il nostro corpo per costruire.
La propiocezione, ha bisogno di tempo. Solo allora riesco a sentire, se interrompo non accade nulla.

Intensità

Essa deve permettere alla fluidità di esprimersi, quindi per ogni esercizio sono importanti il controllo e la giusta modulazione della velocità del movimento e di sollecitazione.

Precisione

Richiede sempre integrazione posturale.
Ecco perché è così importante conoscere la biomeccanica del nostro corpo, e come funziona il sistema neuromuscolare. Solo così potremo fare ogni esercizio con consapevolezza.

Controllo

L’emissione di forza disorganizzata è l’apripista per gli infortuni.
Il controllo del movimento richiede la presenza dell’intelligenza kinestetica che, quando attivata, conduce alla libertà di movimento e alla dinamica presenza del e nel proprio corpo.

Concentrazione

Durante la sessione Pilates la concentrazione non è un processo che avviene nella testa ma è una qualità della coscienza che penetra nel corpo.
La concentrazione arriva praticando, entrare nel corpo e sentire percepire, avere consapevolezza di se stessi, del proprio corpo e di come funziona.
Tutto questo è dinamismo. Le gambe diventano dinamiche, il core viene attivato, la respirazione si armonizza con il diaframma e gli intercostali.

Per concentrazione si intende meno testa, non si pensa quando il corpo è attivo durante gli esercizi: la consapevolezza e la nuova percezione del nostro corpo attivano connessioni molto profonde.

Il corpo si irrobustisce e la mente si rinfresca

Ma il Pilates inizia, prosegue e termina con la continua applicazione dei suoi principi.
Vuoi scoprire come?  Seguici!

Per info: myholisticworld_pilates@smazing.life