Il mio amore per Ischia è nato circa 30 anni fa quando, ragazzina, ho trascorso le mie prime vacanze libere con fidanzatino napoletano. Ma è stato da adulta che ho iniziato ad amarla di un amore profondo, elegante ma nello stesso tempo verace, perchè Ischia è esttamente così: profonda, elegante e verace. 

L’isola verde

La chiamano l’Isola Verde per l’immensa estensione di boschi, di fioriture e di orti. Ischia, a seconda del comune in cui ti trovi, cambia in temperaturatura, odori e colori. Io, ogni volta, affitto uno scooter e la giro, di solito dopo pranzo, per godermi ogni dettaglio. Ci si impiegano circa 25 min a fare il giro dell’isola. 
Così, da Lacco Ameno, dove di solito alloggio all’Albergo della Regina Isabella, salgo in sella per andarmi a bere il caffè a Ischia Ponte, al chiosco prima del pontile che porta al Castello Aragonese.

Passo per la Baia di San Francesco, dove c’è uno dei Belvedere più incredibili dell’Isola; poi è la volta della gitana Forio, con la Pasticceria Calise dove la colazione mattutina ha davvero il suo perché, e via verso la meravigliosa Sant’Angelo, un piccolo presepe sul mare. 
Il lido dei Maronti è anche la spiaggia pi§ famosa di Ischia e vi si accede a piedi dalle antiche Terme Romane di Cavascura: un’esperienza assolutamente da provare. 

A Ischia Ponte bevo il caffè più buono dell’Isola da Cocò e mi godo la vista del Castello Aragonese: lì c’è anche il miglior pane “cafone”, fatto da un antico panificio che cuoce ancora in forno a legna.

Risalendo passo davanti a Ischia Porto, dove la sera si scatena una movida incredibile sulla Riva Destra, brulicante di ristoranti e locali alla moda.

Casamicciola, non fra i miei posti preferiti, ma sempre bella, è porto di arrivi e partenze di traghetti e aliscafi, sempre trafficatissima. Ma una Pizza da Calise non dovete farvela mancare.

Paradiso

Il mio giro in scooter termina nel posto che io chiamo “casa”: Lacco Ameno. 
Per me un angolo di paradiso, il luogo dove ho trascorso vacanze e weekend indimenticanbili. 
La piazzetta sembra uscita da un libro di fiabe, soprattutto quando, al tramonto, la chiesa di Santa Restituta diventa di un colore più rosa del rosa. 
Entro nel mio albergo, il Regina Isabella, e il resto del mondo si ferma fuori. Non esiste per me una location migliore. Lì tutto è perfetto: personale, ambienti, le Terme, la cucina e la scogliera dove il mio comodissimo lettino mi sta aspettando per fare di me la Regina di questa magica isola.

Se volete un consiglio, noleggiate una barchina e girate l’Isola dal mare. 
Potete arrivare al Ristorante “La Scarrupata” e godervi la miglior cucina partenopea, ma solo via mare. Ne vale davvero la pena. 

 

Dove dormire

Questi sono gli Hotel dove ho soggiornato personalmente ma l’Isola offre tantissime strutture, in location differenti e di fasce di prezzo differenti. Difficilmente vi troverete male perchè gli Ischitani sanno fare bene il loro lavoro.

Dove mangiare

Impossibile fare una lista, sarebbe troppo lunga. Vi posso consigliare i posti più particolari, ma ovunque andrete mangerete benissimo.

Terme & Spa

Anche qui vi consiglio di guardarvi intorno, sono molti gli Hotel dotati di Parco termale e la spa. Questi sono comunque i . miei preferiti!

Da non perdere