Per questo giugno che inizia vi consiglio tre libri di donne, ognuna in qualche modo alla ricerca di un senso delle cose. 
Tre romanzi bellissimi scritti da altrettanto grandi autori. 

Consigli di lettura al femminile

Sapete già che romanzi portare in vacanza? Sono 3 i libri di donne che vi consiglio, 3 storie al femminile che ci raccontano della ricerca di senso, di amore e di vita. Buone letture!

«…da molti anni ero innamorato di una donna che appariva e scompariva nella mia vita come un fuoco fatuo, incendiandola di felicità per brevi periodi…». 

Un titolo che mi ha attratta istintivamente: la niña mala del titolo è la ragazza cattiva che tutte noi siamo, o siamo in parte, o forse siamo state. 
Siamo a Lima, in Perù, Ricardo incontra Lily bambina e se ne innamora. Lily è già bellissima e ostenta una famiglia ricca alle spalle, prima bugia di una lunga serie per nascondere la sua immensa povertà, il vuoto da cui parte la sua fame di esperienze e di vita
Inizia qui un amore a senso unico, passionale e tormentato. Ricardo innamoratissimo la insegue ovunque, tra Parigi e Londra, Tokyo e Madrid, mentre la ragazza cattiva cambia identità in continuazione. Guerrigliera, moglie, schiava del sesso, è niente e tutte le cose assieme, sempre avida di qualcosa che le manca, femme fatale mai sincera. 
Mario Vargas Llosa è il primo autore peruviano che ha vinto il Nobel per la Letteratura. Scopritelo come scrittore, vale davvero la pena leggerlo.

«Improvvisamente ho capito che non c’è nessuna persona giusta. Esistono soltanto le persone, e in ognuna c’è un pizzico di quella giusta, ma in nessuna c’è tutto quello che ci aspettiamo e speriamo.»

Lei, lui, l’altro: il triangolo amoroso è sviscerato in quattro suggestivi monologhi.
Questo splendido romanzo è stato scritto da Sándor Marai, scrittore ungherese che adoro perché sa raccontare l’amore in modo disincantato e incandescente.
La verità è sempre una: la donna giusta, così come l’uomo giusto, non esiste. 
Esiste la passione ed esiste il tradimento, esiste la solitudine esistenziale di ognuno e il bisogno di riempire un vuoto.
Esiste il sentimento in tutte le sue mille, splendide e a volte dolorose, sfumature.
La ricerca di una perfezione nella relazione con l’altro è destinata a fallire, a rimanere incompleta. 
E se vi piacerà questo libro di Sándor Marai, il prossimo che dovete assolutamente leggere è Le braci: folgorante! 

  • LE ORE di Michael Cunningham

«Mi ricordo che una mattina mi sono svegliata all’alba con dentro un grande senso di aspettativa, e mi ricordo di aver pensato: ecco questo deve essere il preludio della felicità! Questo è solo l’inizio, ed ora in poi crescerà sempre di più… Non mi ha sfiorato l’idea che non fosse il preludio, era quella la felicità. Era quello il momento, era quello.»

Avete presente il film The Hours? Le protagoniste sono Nicole Kidman, Meryl Streep e Julianne Moore. Ecco, il film è stato tratto da Le ore di Michael Cunningham, emergente scrittore americano vincitore del prestigioso Premio Pulitzer per questo piccolo capolavoro di grazia e poesia. 



Tre donne di epoche diverse – Virginia Woolf, la grande scrittrice di La signora Dalloway, il libro fil-rouge dell’intera vicenda, un’affascinante editor newyorchese e una casalinga californiana – sono al centro di un meraviglioso intreccio, mosse da un’uguale ricerca di un senso. 
Le ore si rincorrono e si susseguono, in questo libro, cercando di vincere il tempo… 
Alla fine rimane soltanto la consapevolezza dell’altissimo prezzo di tutte le scelte che si fanno nella vita.

Buoni libri di donne