Il condizionamento è un aspetto inevitabile e onnipresente nella vita dell’essere umano, per questo è importante conoscere come funzioniamo. Questo infatti che ci permette di riuscire ad agire correttamente, secondo l’energia che abbiamo a disposizione – ed evitare pertanto di identificarci con il condizionamento.

Come identificare il condizionamento nel Corpo grafico Rave

Il “Disegno Individuale” o “Corpo grafico del Rave” costituisce in Human Design System la rappresentazione simbolica delle informazioni che ci segnano al momento della nascita. Rappresenta inoltre il veicolo con il quale facciamo il percorso in questo Pianeta.
Come esseri umani condividiamo tutti la stessa matrice genetica, che nel Disegno è rappresentata da 9 centri, 36 canali e 64 porte.

Ciò che forma la nostra unicità sono i centri e i canali colorati, chiamati “definiti”, del Disegno: ogni definizione porta una nostra specificità.
I centri bianchi, chiamati aperti”, rappresentano la nostra sperimentazione attraverso l’esterno. E sono pertanto soggetti al condizionamento costantemente.
Tramite uno speciale programma informatico e con i dati di nascita (data, ora e luogo), si determinano le posizioni astrologiche dei pianeti in due momenti ben distinti, che tradotte negli esagrammi degli I-Ching ci danno la lettura della nostra personalità (il nostro conscio) e del nostro Disegno (il nostro inconscio).

Posizione dei Pianeti e caratteristiche dei centri definiti e aperti

La posizione dei pianeti nel momento in cui il Sole si trova a 88° prima della nascita (ca. 88-89 giorni pre-natali), rappresenta la nostra eredità bio-genetica: il corpo, come pure le basi sulle quali opera il nostro inconscio.
La posizione dei pianeti nel momento della nascita rappresenta invece le nostre caratteristiche di cui siamo coscienti, e la nostra particolare psicologia.

Ogni pianeta si posiziona in una delle 64 porte del corpo grafico.
Riportando questi dati nel corpo grafico, si possono formare canali tra un centro e l’altro (quando le due porte del canale sono attivate), che permettono di far scorrere un flusso di energia e che quindi vanno a definire i centri.
Ogni porta, ogni canale, ogni centro ha un significato: vi si possono leggere un’infinità di informazioni che ci possono aiutare a conoscerci e a comprendere in quali vicoli ciechi può portarci la mente, se la utilizziamo per decidere di noi stessi.

Nei centri definiti quindi l’energia è consistente e ci mostra su cosa possiamo contare all’interno di noi. In che cosa siamo affidabili, quali sono le nostre limitazioni e rappresenta la nostra identità.
Il prezzo che paghiamo nei centri definiti è la mancanza di varietà.

I centri aperti  invece  sono la nostra finestra sul mondo e sperimentiamo l’energia attraverso la compenetrazione con l’altro. Sono quindi soggetti a totale condizionamento – che è onnipresente.

Anche se nel centro aperto possiamo sperimentare la varietà e la sorpresa e possiamo acquisire una maestria nel valore del centro, non riusciamo mai ad avere una consistenza da poter usare per noi.

Il condizionamento è un processo meccanico derivante dalla prossimità spaziale e non dipende dal conoscere l’altra persona o dal fatto di parlarle o che ci piaccia.
Il condizionamento è inevitabile e non c’è alcun modo di poterci schermare da esso. Siamo tutti condizionati e allo stesso tempo agenti condizionanti.

Il segreto per non soccombere al condizionamento è il non identificarsi ad esso ma conoscere la nostra energia vitale e usarla per poter vivere una vita integra e individuale.

Ogni Tipo ha la sua autorità interna e la sua strategia pertanto se seguiamo queste semplici e corrette indicazioni possiamo vivere il condizionamento senza l’identificazione – che altrimenti ci sposterebbe sul piano dell’altro, escludendo inevitabilmente il nostro.

Il Tipo MANIFESTATORE inizia da solo ma deve informare prima di agire.

IL Tipo GENERATORE: deve aspettare un imput o una chiamata per rispondere con l’energia del sacrale col mugugno (ah-mh…).

IL Tipo PROIETTORE: deve attendere un invito formale per potersi accendere e prendere una decisione.

IL Tipo RIFLETTORE: deve attendere un ciclo della luna per sapere quello che veramente vuole.

Se vuoi anche tu muoverti nella vita con maggior consapevolezza – esprimendo la tua peculiarità individuale – hai necessità di conoscere il tuo disegno e di integrare i concetti del sistema di Human Design System. Questo ti dà la possibilità di diventare libero e autonomo nelle scelte della vita, e più consapevole del tipo di condizionamento che vivi costantemente – aiutandoti a non identificarti.