Il Quarto di Luna Calante di gennaio 2019 ci invita a riflettere sull’importanza della memoria del passato per vigilare sui modelli della società che possono essere pericolosi per l’umanità.

Cosa sono i cicli lunari?

Ogni mese la Luna passa attraverso le 12 costellazioni dello Zodiaco mentre il Sole in un mese occupa una sola costellazione.
Pertanto la relazione di questi due elementi, il Sole e la Luna, fa sì che ogni mese si compia un Ciclo della Luna composto dai quattro Quarti: Luna nuovaLuna Crescente, Luna Piena e Luna Calante.
Di conseguenza ogni momento del Ciclo della Luna ha un simbolo, determinato dal grado della Luna, attraverso il quale possiamo meditare per trovare un significato.
Ecco perché ognuno di questi simboli ci aiuta ad approfondire il nostro cammino personale – ma anche quello collettivo.

È un momento di raccoglimento per poter meditare, per contattare la nostra interiorità e anche per ricevere dei messaggi che ci possono aiutare nella nostra vita.

QUARTO DI LUNA CALANTE                   27/1/2019
GMT         H   21:12
SOLE     7.38°   ACQUARIO
LUNA    7.38°   SCORPIONE
SIMBOLO : TRASMETTERE – VIGILANZA DEI MODELLI SOCIALI

Allerta ai modelli che possono condurre al dominio del collettivo attraverso la memoria del passato. 

Mentre la Luna Nuova portava come simbolo l’essere guidati dall’istinto e dall’ambizione, il Quarto di Luna Crescente ci ha invitato a meditare sulla crescita individuale – e sullo sviluppo equilibrato di ognuno – per portare un potenziamento nella società.
La Luna Piena ci parla di stabilità attraverso il movimento che porta alla perpetuazione della continuità attraverso attività temporanee, e ci conduce all’ultimo Quarto di Luna Calante che ci riporta al valore della memoria del passato per salvaguardare il futuro di tutti.

Breve istruzione per una meditazione

Accendi una candela, metti una musica rilassante con – possibilmente – il rumore dell’acqua.
Quindi leggi la simbologia da meditare riguardante la Luna del momento.
Siediti comodo e rilassati, chiudi gli occhi e respira profondamente più volte ascoltando il ritmo del respiro.

Inspira ed espira: immagina un lago calmo e azzurro e osserva la calma dell’acqua che lo riempie, e riempiti di quella calma. 

Lascia affiorare la tua interiorità e ciò che arriva senza condizionare con il pensiero le immagini, i suoni, i colori che emergeranno.
Quando finisce la musica riapri gli occhi dandoti qualche minuto per rientrare in contatto con la realtà e scrivere in un quaderno ciò che hai visto, sentito o odorato. Rileggi nei giorni successivi ciò che hai scritto e medita ogni giorno fino al prossimo ciclo di Luna.