Lavorare un po’ in ufficio e un po’ da casa: un sogno? No, si chiama smart working, o lavoro agile. E, dopo averlo studiato un po’, vi spiego perché secondo me è una delle strade per la parità fra uomo e donna nel lavoro. E forse non solo in quello. Uno strumento per la conciliazione vita-lavoro Per un anno, dalla primavera del 2017 alla primavera 2018, mi sono occupata di smart working con una serie di articoli di approfondimento sul Kid Pass Blog, che trovate tutti qui. E più scrivevo di questo argomento, più mi convincevo che se lavorassero in modo agile tutti quelli che possono (per il loro tipo di impiego), il problema della conciliazione vita-lavoro sarebbe in gran parte risolto. Ci sarebbe anche un miglioramento dell’occupazione femminile, contro la quale rema proprio la difficoltà di barcamenarsi fra lavoro e vita privata. Perché, non dico nulla di nuovo, nel…

CLICCA QUI

per continuare la lettura di questo articolo, abbonarti e accedere a tantissimi altri contenuti esclusivi! 
Sappiamo che tu vali e meriti solo il meglio.
Da qui la nostra scelta di dare un valore anche ai contenuti che ti offriamo.


Contribuisci a rendere Smazing sempre migliore, a meno di un caffè al mese.
Cosa aspetti?

oppure
accedi con le tue credenziali