Semplicità, rigore e toni pieni, pastellati o puri: il nuovo minimalismo si tinge di monocromie decise e senza esitazione si erige a trend vincente e sempre attuale.

Less is more

Linee fluide e tagli decisi: la Donna Ujho ci piace perché nella sua semplicità incanta.
Colori neutri, ma dosati con un pizzico di ironia che non guasta mai.

 

La freschezza di Hèrmes si rispecchia in tagli puliti e quasi essenziali, accostati a proporzioni tra loro agli antipodi. Mini top con maxi gonna, fitting aderente con volumi ampi.
E colori che incantano: bruciato, salvia, bianco.
La dea della bellezza è qui, e la veste Hèrmes.

 

Qui l’azzardo è la sfumatura: la declinazione del colore in non colore.
E la ballerina di Maria Grazia Chiuri – alias Dior – diventa la nuova star.
Linee morbide e romantiche, che accarezzano dolcemente la figura accompagnando le forme, esaltando senza troppo svelare.
Intuizione azzeccata.

Rigore borghese

Rigore e anticonformismo per la nuova donna Céline di Hedi Slimane: una donna androgina che ruba dal guardaroba maschile, se, quando e come vuole.
Oppure azzarda con super mini e anfibi: uno stile rock molto borghese che ha già lasciato perplessi quasi tutti. La replica del lavoro fatto da Dior prima, e Saint Lauren poi. Nulla di nuovo all’orizzonte.
Uno schiaffo allo stile a cui eravamo abituati per Céline, la rivoluzione di Slimane aspira a duplicare il fatturato – almeno questo era quello a cui aspirava Pinault – ma i dubbi sono molti.
Ai posteri l’ardua sentenza!

Comfort quotidiano

La ragazza della porta accanto, che probabilmente di professione fa l’architetto o la creativa.
La Donna di Alexa Chung è moderna e molto pratica. Non rinuncia ad un tocco di brio che la contraddistingue ma rimane con i piedi per terra.
La pelle usata in tutte le sue declinazioni più interessanti, che la vedono protagonista assoluta del midi dress.

 

Eleganza aristocratica per Agnona.
Donna viaggiatrice e colta, sceglie la comodità sempre e comunque.
Colori decisi che richiamano la terra d’Africa o le cime ghiacciate dell’Himalaya.

 

Giovane e senza troppi grilli per la testa: la Donna Eleventy si distingue per tagli e colori basici.
Giovane ma dinamica, ama le gonne ampie e pratiche.
Per passare inosservate senza però essere mai sotto tono.

 

Monique

Monica Montanaro – Founder & Creative Director
Fashion Designer, appassionata d’arte e affamata di vita ed emozioni vere.
Docente di fashion design e consulente free lance nel settore lusso.
Ma soprattutto mamma moderna e compagna di vita esuberante, ma dolce e determinata. Curiosa e cocciuta.
Credo nelle sinergie creative e nella forza incredibile che abbiamo solo noi Donne.
Una forza che se veicolata correttamente può portare alla realizzazione e riuscita di grandi imprese.