Una sorta di Golden Age travolge le passerelle Haute Couture di Parigi: un’interpretazione moderna tra romanticismo e gotico della poetica di fine Settecento. Nessun accezione storica, ma piuttosto una malinconia poetica che riporta in auge un nuovo modo di sentire e immaginare implicazioni estetiche che sanno di ribellione – e ci permettono di sognare ancora, non solo ad occhi chiusi.

Una paladina guerriera dall’animo nobile.
Una donna regina dall’animo forte e autoritario, ma pure sempre romantico.

Mille sfaccettature per quella che è una vera e propria icona femminile: una donna che sa quello che vuole, e come ottenerlo. Sempre e comunque.

Non c’è spazio per la fragilità, se non a tratti solo in apparenza: dietro il velo romantico si cela infatti un animo guerriero e audace. E non potrebbe essere diversamente, visto quello che noi donne siamo chiamate ad affrontare nella vita ogni giorno;)