Meghan detta stile, e da quando ha sposato il principe Harry bisogna darle atto che non sbaglia un colpo. Merito anche del sodalizio con Givenchy, che la veste – in maniera sublime – in ormai quasi tutte le occasioni.

Da quando Clare Waight Keller è la nuova direttrice creativa – prima direttrice artistica donna di Givenchy, dove è arrivata 16 mesi fa dopo aver lavorato da Ralph Lauren, Gucci e Chloe – la maison ha fatto breccia nel cuore di Meghan.
Dall’abito da sposa, che ha segnato il trend della semplicità, seguito anche da Chiara Ferragni al matrimonio.
Il less is more nel giorno del sì: niente di più niente di meno.

Abiti haute couture, da vera principessa – confezionati a mano, su misura con lavorazioni e tessuti pregiati – dai tagli rigidi e puliti ma impeccabili.
I colori sono monocromatici, perché non hanno bisogno di urlare un’eleganza già di per sé più che evidente.
Meghan in Givenchy non ha rivali.

Ecco alcuni look – firmati Givenchy – che l’hanno resa la più bella – e ammirata – tra le belle.
Kate, è giunto davvero il momento di farti un po’ più in là!

Eleganza 

Un long dress di seta bianca davvero da sogno.
Meghan molto bon ton, semplicemente meravigliosa.
Modello chemisier con cinturino nero in vita – abbinato alla clutch e alle décolleté – e linea morbida, che accarezza la silhouette: abbottonatura sul davanti e dettagli preziosi ricamati ton sur ton.
Fondo irregolare.
Un altro mondo; mai vista Kate così elegante.
Molti hanno criticato questo outfit, ma personalmente trovo che sia azzeccato e perfetto per l’occasione.

Givenchy

Givenchy

A Dublino per il tour con Harry invece non ha rinunciato al classico completo nero con pantalone a sigaretta.
Blazer doppiopetto a un bottone, e il gioco è fatto: la semplicità vince sempre.
E diciamocelo, con il fisico che si ritrova, il pantalone a sigaretta è forse quello che più le si addice!

Una semplice tshrit bianca a completare il look, tutto da copiare!

Givenchy

Anche quando osa non si può che ammirarla.
Forse un po’ troppo corto, ma se non altro ogni tanto ci vuole: discostarsi da quello che impone il protocollo probabilmente la fa sentire meno ingessata e più normale.
E a noi in fondo Meghan piace così; senza gli obblighi della futura principessa e cognata Kate, lei può permettersi di indossare quello che vuole – o quasi.
Blazer maschile nero e cortissimo
: davvero sexy!
Una giacca vestito che probabilmente si imporrà come trend per questo autunno inverno. Prendete note.

Givenchy

Look casual

Casual, ma non troppo.
Senza parole per il trench cipria del brand canadese House of Nonie – valore 700 euro. Strepitoso.
L’occasione?
La visita al Southbank Centre dove è stata inaugurata la mostra dedicata a Nelson Mandela nel centesimo anniversario della sua nascita.

Semplicemente incantevole, con le décolleté nude in tono. 
Un outfit da copiare – anche per l’ufficio, perché no?
Confortevole, minimal, elegante. What else?

House of Nonie

Si è fatta notare anche durante la prima apparizione ufficiale a Wimbledon: camicia a righe verticali bianche e blu e pantaloni a vita alta bianchi di Ralph Lauren – a cui ha abbinato una borsa di Altuzarra
A fianco della cognata Kate – che ci aveva abituato molto meglio e indossava un abito abbastanza insignificante – ha brillato per la sua eleganza casual e informale, che si addiceva perfettamente all’occasione. 

Ralph Lauren – Altuzarra

Denim

Meghan con il denim?
Che dire, quando ancora poteva permetterseli – le donne della royal family infatti non possono indossare jeans o pantaloni in occasioni ufficiali se non si tratta di eventi legati allo sport e che si svolgono all’aria aperta – era favolosa.
Semplice, diretta, spontanea. Una di noi.
La ragazza della porta accanto, ma con quel non so che di speciale – che poi ha fatto sì che il principe Harry scegliesse proprio lei.

Qui, con Jeans skinny e camicia bianca oversize, è allo stadio per gli Invictus Games, a Toronto, lo scorso settembre per la prima uscita pubblica con Harry.
Meghan ha puntato sui dettagli in pelle: borsa Everlane e ballerine Sarah Flint.
I jeans aderenti strappati sul ginocchio sono del brand Mother ed è curioso come l’e-commerce abbia fatto registrare un +200%.
Ma – ahimè – anche l’ultima occasione in cui ha potuto indossarli.
Far parte della famiglia reale ha i suoi pro, ma anche i suoi contro.

Ma Meghan al denim è affezionata e ci ha stupiti con abito svasato a ruota – e mini clutch di J. Crew in paglia – alla partita di Polo.
Qui fa il pieno di trend estivi.

Carolina Herrera

Per promuovere l’associazione Sentebale di Harry a sostegno dell’Africa ha sfoggiato quest’abito – strepitoso – di jeans firmato Carolina Herrera, da circa 2.300 sterline. 
Per essere semplici ma eleganti basta poco, e Meghan qui ne è la dimostrazione.

Mentre le pump nude sono del brand italiano Aquazzurra.
Un’eleganza romantica che la rende semplicemente fantastica.

E comunque ragazze, l’effetto Meghan sta facendo girare l’economia dei vari marchi che indossa, questo è poco ma sicuro!

 

 

photo credits: Pinterest

Monique

Monica Montanaro – Founder & Creative Director
Fashion Designer, appassionata d’arte e affamata di vita ed emozioni vere.
Docente di fashion design e consulente free lance nel settore lusso.
Ma soprattutto mamma moderna e compagna di vita esuberante, ma dolce e determinata. Curiosa e cocciuta.
Credo nelle sinergie creative e nella forza incredibile che abbiamo solo noi Donne.
Una forza che se veicolata correttamente può portare alla realizzazione e riuscita di grandi imprese.