Tag

Mangia Ascolta Amati

Lifestyle, myLIFESTYLE, To Be Woman

Mangia, Ascolta, Amati: come rimettersi in salute e ritrovare forma fisica e mentale in appena un mese

“C’è un momento nella vita in cui potresti sentire che non è il piede giusto quello con cui parte la tua giornata. Un momento in cui lo specchio potrebbe non restituirti l’immagine che vorresti, e il corpo non andare dove dovrebbe. E soprattutto “come” potrebbe.
In questo esatto momento scatta la consapevolezza: un qualcosa che ti porta a prendere in mano davvero la tua vita e a voler capire più profondamente perché, cosa, quando e come. Essere consapevole è la chiave che ti apre ogni porta…”

Questo manuale nasce proprio così: da un percorso di consapevolezza che ha portato a grandi cambiamenti e fatto magie, nella mia vita e in quella di chi mi circonda.
E mi ha fatto comprendere che sono qui per “generare cambiamento” attraverso la salute. Una salute che va costruita giorno dopo giorno, scelta dopo scelta. Con grande consapevolezza. Sì, perché è solo attraverso la consapevolezza che si riescono ad attivare desideri, intenzioni, speranze e timori. Anche e soprattutto sogni.

E una vita fatta di sogni è quello che ci meritiamo. Oggi, domani, sempre.

Quando siamo realmente consapevoli riusciamo a vincere su convinzioni e limiti. È chiaro… solo su quello di cui siamo consapevoli abbiamo le redini e il controllo. 

La mia consapevolezza l’ho costruita passo dopo passo con estrema curiosità: anno dopo anno, quasi sempre per tentativi, cadendo e rialzandomi sempre più forte. È stato un percorso lungo e tortuoso, sempre stimolante e sfidante. Un viaggio impegnativo che mi ha permesso di arrivare fino a qui, oggi.
E che è ancora in corso, perché arrivare alla meta è una conquista che non si esaurisce mai. Tassello dopo tassello, il viaggio verso la consapevolezza è un’avventura che dura tutta una vita, perché c’è sempre margine di miglioramento. Ci sono sempre nuovi obiettivi e nuove sfide da superare.

Ho scelto di scrivere questo manuale per dare un supporto concreto a chi ha realmente voglia di mettersi in gioco e “cambiare”. A chi sceglie di vivere una vita “al top” e in salute.
Chiunque scelga di leggere questo manuale sarà in grado di arrivare alla consapevolezza in tempi brevi e in maniera davvero semplice.

Le sfide da superare sono tante, tuttavia è più semplice se si sa cosa fare e come farlo 😉

E questo manuale spiega esattamente questo: cosa fare, e come farlo. Aiuta a tenere alta la motivazione e centrato il focus sull’obiettivo.
Perché se si sa dove si vuole arrivare… tutto è possibile.

Dopotutto…

“Che crediamo di farcela o meno, avremmo comunque ragione”

 

Per scaricare il PDF interattivo, ecco il link… buona lettura!
https://sellky.com/a/cpo

Spunti in Cucina, To Be Good

“Cous Cous” di quinoa e pollo su prato di cicoria estiva

Ecco una ricetta d’Autore, a cura di Nadia Giani: semplice, veloce e gustosissima! Gli ingredienti selezionati sono ben bilanciati per una cena leggera ma ricca di nutrienti! Un “cous cous” che non è un vero cous cous: questa proposta è senza glutine perché interamente a base di quinoa!
… Per una super salute 😉

 

***Questa ricetta la trovi anche all’interno del manuale “Mangia Ascolta Amati” di Monica Montanaro – disponibile come PDF interattivo al link https://sellky.com/a/cpo e rientra nei consigli alimentari della 2 fase del protocollo***


Ingredienti per 4 persone

  • 350gr di petto di  pollo
  • 350gr di quinoa
  • 1 cipolla rossa
  • 350gr di cicoria estiva
  • 4 cucchiai ghee
  • 1 spicchio di aglio
  • Peperoncino di cayenna qb
  • Sale qb


Procedimento

  1. Mondare e pulire la cicoria: farla bollire 5 min in acqua salata.
  2. Scolare
  3. Cuocere la quinoa in acqua salata
  4. A fine cottura scolare
  5. Tagliare a cubetti sia petto di pollo che cipolla
  6. In una padella mettere 2 cucchiai di ghee  e far saltare il pollo per 5 minuti
  7. Aggiustare di sale e aggiungere la cipolla
  8. Finire la cottura per 2 minuti e aggiungere la quinoa
  9. Mescolare e lasciar riposare coperta
  10. Far saltare la cicoria, preventivamente strizzata e tagliata, in una padella con due cucchiai di ghee e lo spicchio d’aglio.
  11. Aggiungere il peperoncino e, se serve, sale.

 

Impiattamento d’Autore

Utilizzare un coppa-pasta abbastanza largo di diametro e disporre a strati nel seguente ordine:

  1. Primo strato: cicoria
  2. Secondo strato: Quinoa e pollo

Guarnire a piacere con semi di sesamo tostati!

Food Therapy, Spunti in Cucina, To Be Good

Tartare di salmone su letto di riso basmati alla curcuma

Ecco una ricetta d’Autore, a cura di Nadia Giani: semplice, veloce e gustosissima! Gli ingredienti selezionati sono sbilanciati sui grassi buoni – salmone rosso selvaggio – funzionali ad un corretto sviluppo e mantenimento delle facoltà mentali
E per una super salute 😉

 

***Questa ricetta la trovi anche all’interno del manuale “Mangia Ascolta Amati” di Monica Montanaro – disponibile come PDF interattivo al link https://sellky.com/a/cpo – e rientra nei consigli alimentari della 3 fase del protocollo***

 

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr di Riso Basmati
  • 350 gr salmone selvaggio
  • 2 lime
  • 40 gr di noci Brasiliane
  • 2 cucchiai di curcuma
  • 2 anici stellati
  • sale e pepe qb

 

Procedimento

Per il riso:

  1. Lavare sotto acqua corrente il riso fino a quando l’acqua non risulta perfettamente limpida
  2. Mettere a cuocere il riso con una quantità di acqua 2 volte superiore al volume del riso stesso
  3. Aggiungere un pochino di sale grosso e i 2 anici stellati
  4. Far cuocere a fuoco medio fino a quando tutta l’acqua non si è assorbita
  5. Aggiungere i 2 cucchiai di curcuma, mescolare e far raffreddare coprendo la pentola con un coperchio

Per il salmone:

Importante!

Se il salmone non è stato precedentemente abbattuto – chiedete al vostro pescivendolo, o leggete attentamente l’etichetta – dovete farlo voi o prima di consumarlo, per poi farlo scongelare al momento dell’utilizzo.

  1. Ridurre a questo punto il vostro salmone a cubetti piccoli
  2. Mettere in una ciotola e spremere sopra il succo dei due lime
  3. Aggiustare di sale e pepe e mescolare
  4. Tritare al coltello le noci brasiliane

 

Impiattamento d’Autore

Per l’impiattamento utilizzare un coppa-pasta seguendo quest’ordine:

  • Primo strato: di 1,5 cm di riso alla curcuma
  • Secondo strato: salmone
  • Terzo strato: spolverare sopra il trito di noci e a piacere una fogliolina di menta o finocchietto selvatico
Food Therapy, Spunti in Cucina, To Be Good

Petto di tacchino su un letto di zucca con abbraccio di radicchio

Ecco una ricetta d’Autore, a cura di Nadia Giani: semplice, veloce e gustosissima! Gli ingredienti selezionati sono ben bilanciati per un pasto gustoso, ma allo stesso tempo sano e ricco di nutrienti!
… Per una super salute 😉

 

***Questa ricetta la trovi anche all’interno del manuale “Mangia Ascolta Amati” di Monica Montanaro – disponibile come PDF interattivo al link https://sellky.com/a/cpo – e rientra nei consigli alimentari della 1 fase del protocollo***

 

Ingredienti per 4 persone

  • 350 gr di petto di tacchino
  • 1 cespo di radicchio trevigiano
  • 350 gr di zucca
  • 15 mandorle sgusciate e pelate
  • 2 cucchiai di di ghee
  • Paprika affumicata qb
  • Curcuma qb
  • Timo qb
  • Sale e pepe qb
  • Olio evo qb

 

Procedimento

  1. Accendere il forno a 180°
  2. Pulire la zucca e tagliarla a dadini
  3. Mettere la zucca in forno su una teglia ricoperta di carta forno e spolverare il tutto con un pizzico di sale e timo
  4. Far cuocere per circa 6/7 minuti
  5. Sfornare e spolverare di curcuma
  6. Tagliate a dadini il petto di tacchino
  7. Mondare il radicchio e dividerlo in 4 parti
  8. Far scaldare una griglia o una padella antiaderente
  9. Spennellare i 4 pezzi di radicchio con olio evo e far grigliare fino a quando non sono cotti
  10. Far saltare in una padella con due cucchiai di ghee il tacchino e aggiustare di sale e pepe. Dopo circa 7 minuti dovrebbe essere cotto e dorato
  11. Aggiungere una spolverata di paprica affumicata, mescolare e lasciar riposare
  12. Tagliare a lamelle le mandorle


Impiattamento d’Autore

Sui bordi interni del coppa pasta posizionare le foglie di radicchio in modo che formino “l’abbraccio” e disporre a strati gli altri ingredienti:

  • Primo strato: Zucca
  • Secondo strato: tacchino
  • Terzo strato: mandorle a lamelle
Close