Essere spinti a voler dimostrare il proprio valore è il condizionamento primario del Centro dell’Ego aperto. Si è continuamente spinti a voler raggiungere obiettivi e a fare riferimento a ciò che si aspettano gli altri da noi per essere di conseguenza considerati meritevoli delle loro attenzioni.

Human Design System

Il Centro dell’Ego

L’Ego è il motore della nostra forza di volontà. È collegato al giudizio e al valore – nostro e degli altri. Garantisce inoltre la sopravvivenza materiale ed esprime sia la nostra volontà che il nostro egoismo. L’egoismo è generalmente considerato “negativo”, tuttavia un sano Ego garantisce la capacità di “bastarci da soli”. Non è possibile infatti dare aiuto a nessuno se non si è in grado di supportare prima sé stessi.

Corrispondenze biologiche collegate a questo Centro: cuore, cistifellea, stomaco e ghiandola del timo.

  • Se hai il Centro dell’Ego definito hai una volontà fissa e consistente. Tuttavia non significa che puoi usare questa energia come una autorità interna. Esso infatti non è un Centro di consapevolezza e quindi non è in grado di prendere decisioni in autonomia. 

L’Ego è semplicemente la forza che mette in pratica ciò che abbiamo scelto in accordo con i nostri bisogni.

Inoltre se hai questa definizione nel tuo disegno sei in grado di dire “i giusti no!” a richieste che non ti corrispondono.

Hai anche spiccati i valore di coraggio e lealtà.

  • Se hai il Centro dell’Ego aperto invece tutti questi valori non ti appartengono e non sono consistenti nel tuo sistema. Pertanto sei soggetto al puro condizionamento del Centro e rispondi alle mancanze che il centro stesso vive.

Il primo condizionamento infatti è voler dimostrare a noi stessi e agli altri di “farcela, fare promesse e dimostrare di avere una volontà d’acciaio!

Niente di più scorretto per un Centro aperto è rispondere a questi stimoli se non si ha la capacità e la consistenza di portare avanti le scelte fatte a queste condizioni.

Il potenziale dell’Ego aperto è la capacità di avvertire chiaramente che cosa vogliono gli altri, di sentire di chi poterci fidare e su chi fare affidamento per avere un supporto concreto.

Avvertire che cosa gli altri vogliono da noi però è un forte condizionamento: ci porta infatti a sforzarci di accontentare le pretese altrui per avere consenso e appoggio da loro, senza che questo porti soddisfazione e vantaggio nella la nostra vita.

Questo tipo di comportamento inoltre è particolarmente dannoso per la salute, in particolare per il cuore fisico, che sotto stress continuo è costretto a sostenere ripetuti sforzi.

Anche fissare obiettivi e fare promesse è un grave errore per il Centro dell’Ego aperto. È infatti il modo meno corretto per raggiungere risultati, in quanto la forza di volontà non è costante. Pertanto, quando non viene raggiunta la meta, l’esperienza negativa mina l’autostima.