Se hai deciso di trascorrere un weekend sull’Altopiano di Asiago, ecco la mia mini guida per te: luoghi del cuore, sentieri affascinanti e ristoranti dove scoprire tutta la cucina e la magia del territorio.

Dove mangiare


In realtà sono molti i ristorantini che meritano sull’Altopiano, quindi mi limito a svelarvi solo i mie tre preferiti – assolutamente da provare!

  1. La Tana Gourmet, via Kaberlaba 19: l’esperienza sensoriale e unica dello chef Alessandro Dal Degan vi stupirà con una cucina strettamente legata al territorio. Qui l’utilizzo di prodotti e di materie prime selvatiche parte da una ricerca storico culturale dell’utilizzo nel passato di questi prodotti.
  2. Ristorante Da Ciori, Via Bertigo 46, Asiago: cucina semplice ma allo stesso tempo con quel tocco in più. Io adoro l’uovo all’occhio di bue al tartufo, ma quando è stagione, le fettuccine con le spugnole sono le numero uno!
  3. Rifugio Larici da Alessio, sulla SP349 in direzione Trento: buon cibo – il tipico piatto montanaro per intenderci – pace e natura. Dispone anche di qualche camera per il pernottamento, ma ti consiglio di prenotare con largo anticipo in entrambi i casi, è sempre molto richiesto!

 

Dove dormire

  1. Meltar Hotel (Golf Club), Via Meltar 1, Asiago: meta ideale per una vacanza all’insegna del benessere e dello sport in totale comfort. Da provare per un weekend a due molto romantico… e hot!
  2. Locanda Stellaa Camporovere: ideale per i weekend in famiglia, quando ci si vuole comunque sentire a casa. Adiacente alla struttura un parco giochi e campo da calcio per i più piccoli ed esigenti! Ottima la pizza in compagnia.
  3. Gruuntal, a Camporovere: agriturismo con un’intima e suggestiva spa nel cuore dell’Altopiano. Immerso nel verde, propone cucina tipica: il mio piatto preferito è il pollo alla piastra, direttamente dal pollaio dell’agriturismo, of course!
  4. B&B Al Forno dei Keple, Via Jacopo Scajaro, Asiago: posizione centralissima per questo B&B che si contraddistingue per eleganza, originalità e ospitalità. È un un po’ come sentirsi a casa, e svegliarsi con il profumo di pane e dolci appena sfornati è una sensazione davvero fantastica! Arredamento tipico di montagna riadattato e reso contemporaneo: elementi e materiali di pregio, tutto curato davvero nel dettaglio. Perfetto per una fuga romantica o per un weekend di famiglia.

 

Dove passeggiare

  1. I Castelloni di San Marco: la cima domina la Valsugana, e per raggiungerla il sentiero parte nei pressi di malga Fossetta e del suo Sacello. Un’oretta circa di cammino e si può ammirare questa meraviglia della natura, poi migliorata dall’uomo durante la prima guerra mondiale.
  2. Piana di Marcesina: per la sua orografia e per il clima rigido viene denominata “la Finlandia d’Italia”. Offre lunghe passeggiate nei boschi al confine con il Trentino, alla ricerca di porcini e finferli. Per un pranzo veloce e tipico potete fermarmi a “Malga Ronchetto”, oppure subito oltre il confine in Trentino alla “Barricata“.

    Piana di Marcesina

  3. Monte Ortigara: ci si arriva dalla chiesetta di Lozze – costruita degli alpini del battaglione Verona dopo la battaglia del Giugno 1917 – ed è una bella camminata che promette però una vista mozzafiato. Un luogo sacro, in cui arrivarci in silenzio, e, sempre in silenzio, onorarne la memoria.

 

Prodotti locali

Lo shopping migliore che puoi fare qui sull’Altopiano è quello di prodotti tipici locali. Ecco alcuni suggerimenti:

  1. Gesmakh, store in pieno centro ad Asiago – in Piazzetta Pertile, 7 – dove potete acquistare la linea di prodotti locali ideata dal ristorante La Tana Gourmet.  Tutto è rigorosamente realizzato a mano nelle cucine del ristorante in via Kaberlaba.
  2. Malga Busa fonda, a Campomulo, da dove partono le Melette: vera malga di montagna con produzione propria di formaggi – lo stravecchio che si scioglie in bocca ha un sapore davvero unico ed è il mio preferito in assoluto!
  3. Ronzani macelleria, che da sempre propone carni selezionate di altissima qualità e gusto, controllandone interamente la filiera produttiva.

Buon weekend!

Monique

Monica Montanaro – Founder & Creative Director
Fashion Designer, appassionata d’arte e affamata di vita ed emozioni vere.
Docente di fashion design e consulente free lance nel settore lusso.
Ma soprattutto mamma moderna e compagna di vita esuberante, ma dolce e determinata. Curiosa e cocciuta.
Credo nelle sinergie creative e nella forza incredibile che abbiamo solo noi Donne.
Una forza che se veicolata correttamente può portare alla realizzazione e riuscita di grandi imprese.