Già Ippocrate e Paracelso ne lodavano gli innumerevoli benefici, e oggi anche la ricerca scientifica definisce il digiuno una pratica salutistica e di guarigione. A patto che sia controllato e personalizzato, e tenga quindi conto di diversi fattori quali costituzione, presenza o meno di patologie, stress e ritmi di vita. Abbiamo chiesto al Dott. Alberto Fiorentin quali sono i benefici di questa pratica e quali le controindicazioni, giusto per far chiarezza su un tema controverso che, se trattato superficialmente, rischia di arrecare solo danni al nostro organismo. Il digiuno può cambiare la tua vita Il digiuno fa aumentare il livello delle sirtuine, strutture proteiche che sono coinvolte in svariati processi tra cui invecchiamento e dimagrimento.  Digiunare anche per solo qualche giorno ci aiuta a rigenerare tutto il sistema immunitario: induce infatti le cellule staminali a creare nuovi globuli bianchi, e quando il sistema è seriamente compromesso da chemioterapia o invecchiamento, cicli di digiuno si rivelano un valido supporto…

CLICCA QUI

per continuare la lettura di questo articolo, abbonarti e accedere a tantissimi altri contenuti esclusivi! 
Sappiamo che tu vali e meriti solo il meglio.
Da qui la nostra scelta di dare un valore anche ai contenuti che ti offriamo.


Contribuisci a rendere Smazing sempre migliore, a meno di un caffè al mese.
Cosa aspetti?

oppure
accedi con le tue credenziali